Symphonic Winds

Symphonic Winds

2019 - 30 anni Symphonic Winds

Brigitte Canins

Il soprano Brigitte Canins ha completato la sua prima formazione musicale come flautista e ha completato il triennio a Trento nel 2009 e il biennio a Modena nel 2011 con il massimo dei voti. Presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali di Modena, ha completato gli studi vocali con Tiziana Tramonti nel 2012 con 10/10 Cum Laudae. È vincitrice di vari premi, tra cui il Concorso Internazionale A. Pessina 2018 di Garlasco e il Concorso Internazionale A. Cerquetti 2018 di Montecosaro. Ha inoltre partecipato alla fase finale del 4° Concorso Internazionale A. Bazzini nel 2018.

Canins ha frequentato corsi di perfezionamento in patria e all'estero con Edith Wiens, Monica Bacelli, Raina Kabaivanska, Monica Benvenuti, Mara Zampieri, Antonella D'Amico, Elizabeth Norberg-Schulz, Renate Behle e Fiorella Burato.

Il tuo repertorio di concerti spazia dalla musica classica e dal canto alla musica sacra e include anche musica moderna. Ha cantato al Teatro San Carlo di Napoli, al Teatro Pavarotti di Modena, al Teatro Vespasiano di Rieti, al Teatro Verdi di Buscoldo, al Teatro Sociale di Trento, all'Accademia Filarmonica Romana e al Teatro Argentina di Roma.

Ha debuttato sul palcoscenico nel 2011 nel ruolo del titolo dell'opera omonima San Guglielmo d'Aquitania di Pergolesi. Seguono i ruoli di Serpina ne La Serva Padrona, Sciarlotta ne La Finta Tedesca di A. Hasse la First Lady e Papagena nel Flauto Magico, la Contessa nelle Nozze di Figaro, Donna Elvira nel Don Giovanni, Nedda nei Pagliacci di R. Leoncavallo e Annina ne La Traviata di G. Verdi. È stata all'operetta altoatesina come Klärchen Im weissen Rössl di R. Benatzky, come Ciboletta in Una notte a Venezia di J. Strauss, come Lisa nell'operetta “Contessa Mariza” di E. Kalman e come Rosalinde nell'operetta “Die Fledermaus “Per vedere e ascoltare J. Strauss.

Come solista ha cantato il Requiem di Mozart, la Messa Solennelle de Sainte Cécilie di Gounod, l'Oratorio di Natale di Saint-Saëns, Una messa per la pace di Jenkins e lo Stabat Mater di Pergolesi.

Brigitte Canins

Michael Lösch

Michael Lösch studia pianoforte jazz con Franco D'Andrea, Barry Harris, Harold Danko, Kenny Barron. Si laurea in jazz al conservatorio di Adria con Bruno Cesselli. Oltre alla su attività di pianista e organista jazz scrive e arrangia per varie formazioni.

Nel corso della sua carriera ha suonato con vari musicisti di alto livello aristico.

2001 fonda insieme a Helga Plankensteiner la“UNIT ELEVEN JAZZ ORCHESTRA per la quale scrive gli arrangiamenti. Sue composizioni e arrangiamenti vengono eseguiti dalla Jazzorchester Tirol, „Sax for Fun“, ”Girltalk”, "Conductus Ensemble", "Sonata Island", "Orchestra Ottovolante", Orchestra Haydn di Bolzano, l'orchestra "Innstrumenti" di Innsbruck e l'orchestra Symphonic Winds.

Nel 2005 scrive su commissione del Festival "Jazz & Other" di Bolzano SWEET ALPS - Concerto Jazz per Banda" ospitando Gianluigi Trovesi, Michel Godard, Nel 2006 per le Settimane Musicali Meranesi scrive "VOYAGE" - Suite per Jazzband. Nel 2009 scrive "HEROES" per l'Alto Adige Jazz Festival ospite Steve Bernstein, la musica per spettacoli teatrali. "3 TIROLENSIEN" per il Festival di Musica contemporanea. Nel 2010 scrive il progetto “Sweet Alps Mundial” con ospiti Gianluca Petrella e Matthias Schriefl.

2011 scrive "JUBILATION" per il Conductus Ensemble feat. Gabriele Mirabassi, "INTERACTIONS" per l'Orchestra Haydn, 2013 "BALCAN STYLE" für das Orchestra sinfonica Giovanile dell'Alto Adige . 2015 adatta la "WINTERREISE" di Schubert per la Band Revensch. 2017 realizza il progettot “Heroes: wenn die Soldaten marschieren” con la SWEET ALPS ORCHESTRA per l'Alto Adige Festival a Dobbiaco.

Con i suoi progetti si esibisce a vari Festival Jazz tra cui Südtirol Jazzfestival, Festival für Zeitgenössische Musik Bozen, Verona Jazz, Merano Jazz, Alpentoene, Alpenjazzfestival , Villacelimontana Jazzfestival Rom, NonsoleJazz Festival, Serravalle Jazzfestival, Gardajazz, Venetojazz, Villagarina Jazz, Badia Jazz, Crossraods , Padovajazz, Carega Jazz Festival Verona, Valceno Arte, Bergamo Jazz, Padova Jazz, Vicenza Jazz, New Orleans Jazz Festival Innsbruck, Jazzfrühling Kempten, Jazztage Idstein, Itinerari Jazz Trento, Fiemme Skijazz, Jazzfestival Bruneck, Percfest Laigueglia, Jazzfestivals Peitz, Bochum, Elbphilharmonie ecc.

Ha suonato con il gruppo El Porcino Organic con Mauro Ottolini, Paolo Mappa e Helga Plankensteiner e con il Helga Plankensteiner Quintet.

Attualmente suona con PLANKTON con Matthias Schriefl e Gerhard Gschlössl, nel gruppo di jazz balcanico Revensch, con la Wolfgang Schmidtke Orchestra.

Insieme a Helga Plankensteiner oltre alla direzione artistica del Festival LANA MEETS JAZZ, della rassegna "All that Music" al Laurin Bar di Bolzano conduce la trasmissione radiofonica "Abenteuer Jazz" per Rai Südtirol.

Michael Lösch

Marco Pierobon

Primo Premio nei concorsi internazionali di Passau (Germania), Imperia ed Aqui Terme, Marco Pierobon è stato per quasi dieci anni Prima Tromba delle Orchestre del Maggio Musicale Fiorentino (1999-2002 con Zubin Mehta) e dell’Accademia di S. Cecilia (2003-2008 con Antonio Pappano), ed ha collaborato con lo stesso ruolo con la Chicago Symphony Orchestra (Daniel Barenboim) e l'Orchestra Filarmonica della Scala.

Si è esibito come solista con le orchestre del Maggio Musicale Fiorentino, English Chamber Orchestra, Wiener Kammerkonzert, China Youth Orchestra, I virtuosi del Teatro alla Scala, Max-Plank-Philarmonie Műnchen, Junge Philarmonie Salzburg, Filarmonica Marchigiana, con le orchestre di Mantova, Bolzano, Vicenza, oltre all’orchestra di Fiati delle Marche e la Banda Musicale della Polizia di Stato.

In tale veste si è esibito in Giappone, Cina, Europa e Stati Uniti con Direttori quali Mehta, Karabtchevsky, Siebens, Heider, Neuhold, Gothoni.

Nel 2011 ha tenuto una tournee in Argentina esibendosi con le orchestre sinfoniche di Tucuman e Mar del Plata, tenendo un recital a Buenos Aires e masterclass in tre distinte università.

Marco Pierobon ha pubblicato per Accademia2008 un CD dal titolo “Solo”, accompagnato dall'Orchestra di Fiati delle Marche diretta da Michele Mangani, così commentato da Roger Bobo, leggenda del mondo degli ottoni: “un disco suonato magnificamente, pieno di musicalità, perfettamente inserito nel panorama contemporaneo del trombettismo”.

Ha tenuto MasterClass in USA, Cina, Canada, Inghilterra, Grecia, Germania ed Austria, e per diversi Festival ed Accademie Italiane. Ha inoltre pubblicato un DVD didattico sugli ottoni.

Ha effettuato registrazioni per Sony ed Emi con l'Orchestra dell'Accademia di S.Cecilia (Roma) sotto la direzione di Antonio Pappano.

Con il Quintetto di ottoni GomalanBrass si è esibito in Europa, Asia ed America, ed ha all’attivo quattro produzioni discografiche ed un DVD per Summit Records e Naxos.

Dal 2007 è titolare della cattedra di Tromba presso i Conservatori di Bolzano e Reggio Emilia.

Marco Pierobon è Yamaha Performing Artist e Wedge Mouthpiece Endorsing Artist. Suona esclusivamente strumenti Yamaha ed imboccature Wedge.

Marco Pierobon

Doris Warasin

Nata a Bolzano, Doris Warasin inizia a frequentare il palcoscenico sin da piccola come cantante. Il suo massimo desiderio è fare dell’arte il proprio mestiere e a 18 anni, oltre a conseguire la maturità scientifica a Bolzano, supera l’esame di ammissione ai Performing Arts Studios di Vienna. Dopo essersi formata come performer di musical, Doris calca le scene di numerosi teatri in Germania, Austria e Svizzera, fra cui il Landestheater di Linz, lo Schauspielhaus di Amburgo, le Vereinigte Bühnen di Vienna, il Musiktheater di Gelsenkirchen, i Festspiele di Bad Hersfeld, la Seebühne di Brunnen, le Vereinigte Bühnen di Bolzano. Appassionata frequentatrice di mondi diversi, i suoi ingaggi la portano da Cornaiano al Messico, fino a Capo Nord. Dopo la nascita del primo figlio fa ritorno in Alto Adige, dove si esibisce in numerosi musical. Artista di grande temperamento, nel 2012 fonda ad Appiano insieme all’attrice Antonia Tinkhauser la MurX Theater & Academy, in cui fonde scuola e teatro realizzando il sogno di una vita. Da allora trasmette con gioia a bambini e ragazzi le sue competenze nel canto, nella danza e nella recitazione, continuando nel contempo a esibirsi nei musical prodotti con la MurX.

Nella primavera del 2019 si compie un altro grande sogno: Doris debutta infatti come solista cantando le proprie canzoni.

Doris Warasin è felicemente madre di due figli, nel 2015 ha completato una seconda formazione come vocal coach a Copenhagen ed è pronta ad accogliere tutto ciò che il futuro ha ancora in serbo per lei.

Doris Warasin

Chorverein Ritten

Il “Chorverein Ritten” si costituisce nel gennaio del 2017. La direzione del coro fin dai primi rudimenti di una rigorosa impostazione vocale e tecnica è stata seguita da Sandra Auer. La compagnia di coristi si è formata con circa 30 cantanti che con efficienza e costanza si preparano per i loro concerti. Nei due anni trascorsi sono state molte le manifestazioni di rilievo e le collaborazioni in cui il coro ha avuto la possibilità di farsi conoscere.

La raffinata maestria vocale e la sapiente distribuzione dei pezzi hanno permesso non solo esibizioni corali nelle chiese e collaborazioni nelle Celebrazioni Sacre, ma anche l’esibizione nell’ambito “Der ersten Nacht der Lieder” nella casa della famiglia a Stella. Con un egregio repertorio ha partecipato al giubileo dei 200 anni della banda musicale di Longomoso.

Con gioia emerge il desiderio di fissare in modo duraturo il proprio messaggio musicale e la propria evoluzione artistica e vocale tramite la formazione continua delle voci che compongono il coro.

Chorverein Ritten

Phos Chor

Il Coro Phos è stato fondato nel 1991 a San Giacomo di Laives come coro della chiesa. Attraverso gospels e spirituals, il coro, diretto fin dalle sue origini da Barbara Oss Emer, si è rivolto poi gradualmente alla musica laica. Jazz, blues e swing sono seguiti da uno spettacolo composto da vari musicals, da una serie di concerti sulla musica degli anni 20 e dall’oratorio moderno "Eversmiling Liberty". Alcuni concerti di grande successo degli ultimi 10 anni sono "POP", "Deutsche Hits", un dibattito tra le due stelle del pop Abba e Queen e infine la "Oldies Night". Ad ogni sua esibizione il coro è accompagnato da una band professionale. Le voci soliste vengono rilevate esclusivamente dai cantanti del coro stesso. Nel musical "Anatevka" al Teatro comunale di Bolzano i cantanti del Coro Phos sono stati impiegati dalle Vereinigte Bühnen Bozen come coro teatrale e hanno partecipato alla registrazione del CD "Inspiration" con la Banda musicale di Bolzano sotto la direzione di Alexander Veit.

Phos Chor

toTalVocal

toTalVocal Eggental ha fatto la sua prima apparizione nella primavera del 2014 ed è stato ufficialmente fondato nel 2016. Il coro offre ai cantanti provenienti dai tre comuni della Val d’Ega - Cornedo, Nova Levante e Nova Ponente - l’opportunità di conoscere e realizzare la musica vocale nelle sue più svariate forme. La gioia di cantare sta sempre al centro delle fasi di lavoro che vengono organizzate sempre in modo flessibile, a seconda dei progetti. Questa flessibilità si rispecchia nel repertorio vario, che include musica sacra, arrangiamenti pop e canzoni tradizionali, ma anche nella varietà dell’attività concertistica del coro. Il coro è composto da 23 membri ed è stato diretto, sin dall’inizio, da Ivan Dejori.

toTalVocal